background

L'ACCOGLIENZA DEL NEONATO

Qualche anno fa, ho scritto questo articolo per un blog che si chiamava TEMPOVISSUTO, sono andata a ripescarlo e ve lo propongo, a me piace molto, e a voi?

 

"Immaginate di starvene seduti soli, ad ascoltare una registrazione delle onde dell'oceano che si infrangono sulla riva. La stanza è buia: attraverso le tende tirate entra solo un lieve chiarore esterno, e i suoni dell'esterno vengono percepiti in modo vago  e attutiti. A un tratto si accendono tutte le luci, gente che grida, qualcuno che vi strappa dalla poltrona. L'idea non è molto piacevole, eppure è proprio così che la vita comincia"

 

VACCINO-INQUISIZIONE E NAZI-FASCISMO: cos'hanno in comune?

 

Urge aprire gli occhi. Un capitolo nero della storia italiana in ambito sanitario sta per essere scritto.

 

Da tempo medito sullo scrivere un post sulle vaccinazioni pediatriche, un pò per la delicatezza dell'argomento, un pò per rispetto verso chi la pensa diversamente, ora mi sono decisa perchè la situazione sta diventando ALLARMANTE e mi sento chiamata a sollecitare una riflessione seria.

 La ministra Lorenzin ha proposto al Consiglio dei ministri un decreto legge lampo per imporre l’obbligatorietà vaccinale ai bambini-ragazzi delle scuole dell’obbligo che vogliono approvare nel giro di pochi giorni, legge che genererebbe un grosso conflitto tra diritto alla libertà di cura-diritto/dovere all’istruzione-dovere di rispettare la legge, tutto ciò in assenza di emergenze sanitarie e con la maggior parte degli stati europei senza obbligatorietà dei vaccini pediatrici.

Viene spontaneo chiedersi il come mai di questa fretta e di questa “virata” improvvisa verso l’estensione dell’obbligatorietà.

TETANO E TEST RAPIDO!

Lo sapevate che esiste un test rapido per sapere se si hanno gli anticorpi contro il tetano? La notizia del bambino di 10 anni ammalatosi di tetano in Sardegna, ha stimolato la mia curiosità verso approfondimenti che riguardano questa malattia, e sono venute fuori cose davvero interessanti. 

Premesso che un caso di tetano pediatrico in 30 anni, non costituisce certo una statistica significativa che giustifichi anche all'occhio di un profano l'obbligo della vaccinazione in età neonatale, vi sottopongo quello che ho trovato. 

Cercando studi sul tetano su PubMed e  ho trovato uno studio fatto e pubblicato nel 2015 da un équipe di medici de La Sapienza di Roma su 400 pazienti del Pronto soccorso del Policlinico Umberto I di Roma, che dimostra la validità del test rapido per determinare l'immunizzazione verso il tetano, vediamo in sintesi in cosa è consistito questo studio: 
 
i medici di Roma sono partiti dalla considerazione che normalmente quando un paziente si presenta in ospedale con una ferita, la decisione sul fare o meno la profilassi antitetanica dipende dall'anamnesi fatta dal medico, ovvero il medico chiede "ha fatto l'antitetanica? Quanto tempo fa?" e in base alla risposta decide se fare o meno la profilassi.
Capite bene che questo tipo di approccio si può rivelare spesso impreciso, quanti di noi si ricordano con precisione quando hanno fatto l'ultimo richiamo? 
 
Da questa presunta imprecisione sono partiti il Dr. Orsi et al. nel loro studio, i sanitari hanno valutato l'immunità antitetanica su due gruppi di pazienti randomizzati, confrontando il test rapido con l'anamnesi (ovvero le domande a voce). Il test TQS  è stato eseguito da una infermiera e successivamente è stata raccolta l’anamnesi da un altro sanitario non a conoscenza del risultato del test. 
 
I risultati sono stati molto significativi: il 50% dei pazienti che alle domande del medico risultavano non protetti, o parzialmente protetti, sono invece risultati positivi al test degli anticorpi, ovvero protetti! Inoltre, poiché l’immunità antitetanica si è visto essere inversamente associata all’età, per i soggetti con età <51 anni si sarebbe evitato un trattamento inappropriato nel 57.1% dei pazienti. Quindi hanno concluso che: " L’uso del test rapido ha consentito di ridurre drasticamente il trattamento inappropriato con vaccino ed immunoglobuline antitetaniche con una notevole riduzione dei costi (€7,5 a paziente con test rapido confronto a €12, 69 con anamnesi).
 
Inoltre dicono anche: "Con solo l'anamnesi i medici vanno incontro ad un duplice rischio, poiché la sottostima mette il paziente a rischio di contrarre il tetano, ma l'eccessiva immunizzazione aumenta inutilmente i costi e i rischi degli effetti secondari "..."
2018  www.tuinatura.it   globbers template joomla