background

DETOX POST NATALIZIO CON DIETA MIMA-DIGIUNO

A Natale a livello culinario mi concedo TUTTO, tortellini e zampone compresi, anche se bio e i tortellini li facciamo con la nostra farina di farro dicocco integrale, e sono una delizia!

E' un regalo che mi concedo che fa bene al mio spirito rievocando sapori e tradizioni dell'infanzia.

Quest’anno io e Frank abbiamo deciso di fare una Dieta Mima-Digiuno tra Santo Stefano e Capodanno (26-30 dic) per attutire gli effetti dannosi del sovraccarico alimentare delle Feste Natalizie.

Può sembrare un po’ infelice la scelta delle date, sarebbe stato senz’altro meglio farla dopo Capodanno, visto che anche il 31/12 non avevamo intenzione di fare i “monaci”, ma poi il 3 gennaio è pure il nostro anniversario, e almeno un pranzetto a base di pesce volevamo concedercelo, quindi la scelta è caduta su queste date.

Premetto che io sono al quarto o quinto ciclo mima-digiuno del 2017, mentre Franco è al secondo.

MA COSA È QUESTA DIETA MIMA-DIGIUNO? (d’ora in poi la chiamerò DMD per semplicità)

Molti di voi conosceranno già la DMD di Valter Longo grazie ai servizi di Le Iene e all’intervista del prof Longo da Fazio a Che Tempo Fa, noi abbiamo avuto l'onore di organizzare un suo convegno a Modena e di conoscerlo di persona :-)

5A6A0912 2 rid

Ma la DMD è tutt’altro che una trovata pubblicitaria, è il frutto di una lunga, seria e indipendente attività di ricerca scientifica svolta dal Valter Longo, professore di Biogerontologia alla University of Southern California,  stimato ricercatore di fama internazionale che ha per decenni studiato i meccanismi che stanno alla base dell’invecchiamento per carpire i trucchi della longevità.

Longo e la sua equipe hanno studiato le popolazioni più longeve e scoperto che periodiche restrizioni caloriche e dietetiche fatte nel rispetto di alcune regole, innescano meccanismi di autoriparazione genetica, tessutale, staminale, hanno un’azione antinfiammatoria sistemica e disintossicante, come già accennato in questo precedente post.

Tra le conseguenze benefiche ci sono la perdita di peso corporeo e il  recupero della sensibilità all’insulina nei soggetti con insulino-resistenza (vedi diabete, obesità, sindrome dell’ovaio policistico, endometriosi, disturbi ormonali e oncologici, ecc..) .

Gli studi del Dr. Longo stanno dimostrando che la risposta cellulare di adattamento allo stress indotta dal digiuno rende più efficaci le terapie oncologiche chemio/radio proteggendo nel contempo le cellule sane dai loro effetti collaterali. (PMID:27557543), e sembrano innescare un meccanismo di rimielinizzazione dei neuroni nelle persone con sclerosi multipla, come da studio QUI

10.1016 j.celrep.2016.05.009Figure

Cell Reports 2016 15, 2136-2146DOI: (10.1016/j.celrep.2016.05.009) 

PILASTRI DELLA DMD 

secondo V. LONGO

Durata: 5 gg

Obiettivo: indurrre uno stato di chetosi in seguito al bassissimo introito di carboidrati e proteine attraverso la dieta

Alimenti vietati: cereali, legumi, frutta fresca, carne, pesce, uova, latticini, dolcificanti, patate

Alimenti concessi: frutta a guscio, verdure, olio evo, olive, funghi

Alimenti da limitare tra quelli concessi: olio evo, olive, verdure amidacee come ad es. zucca, topinambur, batata

Bevande: solo acqua e té verde non dolcificato

Uno dei pilastri della DMD come applicata durante le ricerche è anche la restrizione calorica con calcolo delle calorie, ovvero max 1100 calorie il primo giorno e 800 gli altri 4 gg.

DMD FAI DA TE?

Valter Longo ha poi messo a punto un kit di alimenti preconfezionati attualmente in vendita per condurre una DMD strettamente monitorata sotto il profilo dietetico e calorico, e dopo l’iniziale apertura, come si può leggere nel suo primo libro, nei confronti di una DMD fai da tè con alimenti freschi, ha recentemente optato per consigliare esclusivamente la DMD con kit dietro prescrizione specialistica, perché considera la DMD come un vero e proprio farmaco.

Se è vero e condivisibile che la DMD dev’essere fatta sotto stretto controllo medico da persone con particolari patologie (diabete, disturbi del comportamento alimentare, malattie cronico-degenerative), è però a mio avviso altrettanto condivisibile che le persone senza queste patologie , con un minimo di attenzione ai sintomi, possano tranquillamente farsi da sé la propria DMD con alimenti freschi maggiormente ricchi di antiossidanti.

Vi dirò di più, io ho sempre pensato non ci fosse bisogno nemmeno del calcolo calorico per indurre la chetosi e ho voluto sperimentarlo su me stessa.

Quando si parla di cibo, sono sempre stata un po’ allergica alle diete con calcolo delle calorie che rendono indispensabile alla maggior parte delle persone il rivolgersi ad un professionista.

Mi sono detta: ci sarà pure il modo di applicare una DMD alla portata di tutti con poche e semplici regole da seguire!

Avevo già fatto nel corso del 2017 altri 4 cicli di DMD senza calcoli di calorie e provato sul mio corpo i sintomi di una presunta, ma non verificata chetosi; questa volta mi sono detta, voglio verificare che funzioni davvero.

Quindi ho acquistato gli stick per rilevare il livello di chetoni nelle urine e iniziato la nostra DMD post natalizia.

LA NOSTRA DMD FAI DA TE'

Ecco qui i nostri pasti giornalieri e i nostri sintomi:

PRIMO GIORNO
Peso: 64.1 kg  Circonferenza vita: 83 Circonferenza Fianchi: 97
COLAZIONE: noci+ nocciole+ fetta di batata americana+ kefir d’acqua molto fermentato non dolce
PRANZO: zuppa con porri+verza+zucca con buccia+miso+ghee (burro chiarificato)+ sale marino integrale
CENA: finocchi e indivia belga crudi spalmati di salsa alle olive e pomodori secchi homemade (olive nere+pomodori secchi ammollati+origano+olio evo+aglio+capperi+peperoncino+basilico) e 1 piatto di zuppa rimasta dal pranzo
SPUNTINI:  noci di macadamia e olive nere
ATTIVITA’ FISICA: 50 minuti di corsa alternata ad esercizi rotazione braccia e marcia
SINTOMI: nessuno, energia buona, fame sotto controllo senza particolari sforzi

CHETOSI: non testata il primo giorno

  

SECONDO GIORNO
PESO: 63.8 KG
COLAZIONE: noci macadamia, latte di mandorle non dolcificato e quadretto di cioccolato fondente 99%
PRANZO: zuppa con topinambur+cipolle+porri+funghi champignon+verza+miso+ghee+sale marino+pepe  CENA: insalata mista verde condita con olio evo + zuppa rimasta dal pranzo
VARIANTE FRANCO: pranzo a base di insalatone crudo misto condito con sale e olio evo
SPUNTINI: noce di cocco fresca (IG 35)
ATTIVITA’ FISICA: salto alla corda interrotto per peggioramento emicrania
SINTOMI: Giorgia leggera emicrania, Franco nulla. Energia buona, Giorgia no fame, Franco fame ogni tanto ma sotto controllo.

CHETOSI: fatto test per la prima volta, sia io che Franco ottimi livelli di chetosi come da foto.


 
POST DMD1 GIO  POST DMD5

TERZO GIORNO

PESO: 63.6 KG
COLAZIONE: noci macadamia, tazza di latte di mandorle non dolcificato, fetta di patata americana, quadretto di cioccolato fondente 99%
SPUNTINI: cocco fresco, olive nere
PRANZO: finocchio crudo, zuppa rimasta da ieri con topinambur+verza+porri+funghi champignon+cipolla+miso+ghee
SPUNTINO: 6 noci + quadretto di cioccolato fondente+ kefir d'acqua (fermentato 2 gg, per nulla dolce)
CENA DA AMICI INFORMATI DELLA DIETA: finocchio, sedano, carote crudi, passato di verdure senza cereali e legumi, due melanzane sott'olio, semi di zucca e semi di lino
ATTIVITA' FISICA: 10 minuti di HIIT (allenamento con esercizi fisici ad alta intensità) VEDI QUI
SINTOMI: emicrania sparita, solo un pò di debolezza muscolare e leggeri dolori articolari per entrambi, Giorgia leggera infiammazione emorroidi non presente in precedenza

 POST DMD ter,

QUARTO GIORNO
PESO: 63.5 kg
COLAZIONE: bicchiere di acqua calda, poi sempre latte di mandorla non dolcificato, noci macadamia, 1 fetta di patata americana, quadretto di cioccolato fondente
SPUNTINO: noce di cocco fresco + tisana non dolcificata
PRANZO: zuppa con zucca+parte verde cipollotti+verza+zenzero+miso+semi di lino macinati+olio evo, fetta di patata americana
PRANZO FRANCO: verdure crude miste con olio evo
SPUNTINO: nocciole tostate, semi di zucca appena saltati+ sale marino integrale+olio evo, kefir d'acqua molto fermentato non dolce
CENA: zuppa calda avanzata a pranzo+ semi di lino macinati

ATTIVITA' FISICA: camminata di 3 km la mattina prima di colazione per raggiungere luogo del prelievo di sangue

SINTOMI: debolezza muscolare e leggeri dolori articolari per entrambi, Giorgia permane leggera infiammazione emorroidi non presente in precedenza

 DMD 4GG little

  

QUINTO GIORNO
PESO: 63.1 kg
COLAZIONE: noci, latte di mandorle non dolcificato e quadretto di cioccolato fondente 99%
PRANZO: carote crude e zuppa con cipolle tropea+zucca+verza+miso+olio evo+sale marino integrale
CENA: insalata mista verde condita con olio evo + olive+ semi di lino
SPUNTINI: noce di cocco fresca (IG 35)
ATTIVITA’ FISICA: nessuna, energia troppo bassa
SINTOMI: Giorgia spossatezza fisica, dolori articolari diffusi, difficoltà di concentrazione, perdite vaginali inodori tipo candida senza prurito né infiammazione sparite nell’arco di due ore, sempre leggera infiammazione plesso emorroidario, Franco spossatezza fisica, dolori articolari diffusi, difficoltà di concentrazione. No fame per entrambi ma desiderio di cibi proibiti si!!
CHETOSI: i test confermano la chetosi per entrambi.

L’esame delle mie urine conferma alti livelli di chetoni nelle urine come da foto, livelli di glucosio nel sangue bassissimi

IMG 20171230 214800 

IMG 20171230 212916 redox 2

Zuppa di chiusura DMD con funghi porcini...SLURP!!

 

PRIMO GIORNO POST DMD 31/12/17
PESO: 63.00 kg  - 1,1 kg dall’inizio
Non ho potuto attuare il reinserimento graduale dei cibi come sarebbe opportuno (no proteine animali, si cereali e legumi) perché è l’ultimo dell’anno e siamo per due giorni a casa di amici!!
TERZO GIORNO POST DMD 02/01/18 nonostante cena e pranzo di Capodanno
PESO: 63.1 kg
CIRCONFERENZA VITA: 80 cm  -3 cm dall’inizio
CIRCONFERENZA FIANCHI: 95 cm   -2 cm dall’inizio

CHETONI: il test effettuato il primo giorno di reinserimento del cibo da livelli bassissimi di chetoni, a conferma dell'attendibilità del test!

SINTOMI: spariti dolori e debolezza muscolare, ricominciata attività fisica senza calo di potenza e resistenza muscolare, sparita infiammazione plesso emorroidario.

IMG 20180101 WA0000

Esito mio esame delle urine: 

emocromo 201217 2

REINSERIMENTO DEL CIBO

Particolarmente importante poi la fase di reinserimento del cibo dopo il quinto giorno, che noi in questo caso non abbiamo potuto rispettare per cause di forza maggiore (era il 31/12, ultimo dell'anno a casa di amici!!), il sesto giorno Longo consiglia di reintrodurre frutta, cereali e legumi, ma non subito proteine animali, per le quali è meglio aspettare qualche giorno in più, e comunque piatti semplici e poco elaborati, niente abbuffate post DMD!

Molto soddisfatti dei risultati che ci hanno dimostrato come si può fare una dieta mima-digiuno con effetti chetogenici con restrizione dietetica ma SENZA CALCOLO DELLE CALORIE INTRODOTTE, la restrizione calorica sarà una diretta conseguenza della restrizione dietetica: hai voglia di assumere troppe calorie mangiando della gran verdura e un po’ di frutta a guscio!!

A chi volesse approfondire il ruolo dei chetoni, e quindi delle diete chetogeniche sulla longevità consiglio di leggere anche questo articolo scientifico del 2014.

Come potrete notare non ci siamo particolarmente sforzati di fare piatti elaborati perché ritengo che il presupposto più importante per qualsiasi regime dietetico, sia la semplicità e la fattibilità. Piatti semplici con verdure di stagione biologiche che si hanno in dispensa o che si trovano facilmente senza fare troppi kilometri.

E SE LAVORO FUORI CASA?

Se la voleste fare durante i giorni lavorativi, come ha fatto Franco, direi che sia facilmente attuabile prendendo un semplice insalatone o verdure lessate in un bar/ristorante o in una mensa, condite con sale e olio evo e a cui si può aggiungere frutta a guscio portata da casa che sarà comunque molto utile per spezzare la fame tra un pasto e l’altro. 

CRISI DEPURATIVE

Meglio tener conto però che durante la DMD si mettono in circolo un sacco di tossine intrappolate nei nostri grassi di riserva, per cui si va facilmente incontro a fenomeni infiammatori transitori che sono appunto da collegarsi al mecannismo di detossicazione, come nel mio caso le perdite vaginali transitorie, l'emicrania, i dolori articolari e la lieve infiammazione emorroidale, ma può succedere anche che scoppi un raffreddore, o altre infiammazioni locali che sarebbe bene non bloccare con farmaci ma intervenire come prima scelta con rimedi naturali.

DMD E INTESTINO

Se durante la DMD, per comodità vi viene voglia di cibarvi solo di frutta a guscio, olive, poca verdura cruda, senza cucinare perchè si fa prima, tenete conto che facilmente l'intestino rallenterà e non è proprio il massimo dovendo disintossicarci, meglio introdurre molte verdure cotte e crude ricche di fibra che facciano mantenere un buon ritmo intestinale quotidiano nonostante la restrizione dietetica e calorica. A questo fine le zuppe con verdure in pezzi sono più efficaci delle vellutate, perchè la fibbra grossolana ha un maggiore effetto spazzino dei quella polverizzata, provare per credere ;-)

Ho scoperto recentemente un'altra cosa importantissima: la capacità del nostro intestino di ossidare i chetoni prodotti dal fegato, dipende strettamente dalla salute del nostro microbiota intestinale, in caso di disbiosi intestinale, la risposta chetoghenica (e quindi i benefici di una DMD) è meno intensa, per approfondimenti vedi questa pubblicazione. Per questo motivo è molto importante avere una dieta sana ricca di fibre da cereali integrali, legumi, verdure e frutta e povera in proteine animali e farine raffinate durante tutto l'anno, ovvero la dieta della longevità suggerita dallo stesso V. Longo, per trarre poi maggiori benefici anche dai periodi di DMD.

 

Detto questo, se avete ancora dubbi su come impostare una DMD nella pratica senza acquistare il kit, e preferite vedere con i vostri occhi e assaggiare i piatti con le vostre papille gustative, nonchè volete approfondire le basi teoriche della DMD di persona, il 15 e il 29 marzo a Modena, farò un corso apposito teorico-pratico con l'aiuto in cucina della chef Micaela Ciambellini, per il quale apriremo le iscrizioni tra qualche settimana. Siccome prevediamo una grande richiesta, e i posti disponibili saranno solo 15, se sei interessato, iscriviti alla Newsletter Rinascere lasciando il tuo indirizzo  QUI a sinistra nella sezione apposita, sarai informato sull'apertura delle iscrizioni ;-)

Ricordo che chi soffre di diabete e prende farmaci, chi soffre di disturbi del comportamento alimentare e di malattie cronico-degenerative o di qualsiasi altra patologia che prevede l'assunzione di farmaci, deve fare la DMD sotto controllo medico ;-)

Commenti   

0 #4 Giorgia 2018-01-10 08:25
Citazione Leti:
Inizio orA

In bocca al lupo!!
Citazione
0 #3 Leti 2018-01-09 22:25
Inizio orA
Citazione
0 #2 Giorgia 2018-01-05 09:31
Citazione La Sabri:
Gio vorrei iscrivermi con Marco

Ciao Sabry!Ho inserito la mail in mailinglist RInascere così resterai informata quando apriranno le iscrizioni.
Ti abbraccio cara e ti auguro un 2018 spelndido!
Citazione
0 #1 La Sabri 2018-01-04 23:17
Gio vorrei iscrivermi con Marco
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

2018  www.tuinatura.it   globbers template joomla